domenica 26 giugno 2016

Riposo

Ciao cari lettori, purtroppo e successo un brutto imprevisto. E per qualche giorno non sarò a casa e non potrò scrivere articoli.......Mi mancherete! Non dimenticatevi di me mi raccomando ^_^ Spero di tornare presto un bacio a tutti


venerdì 24 giugno 2016

La paraffina nello shampoo perchè evitarla...

........Paraffina un'altra sostanza molto usata per shampoo, creme a tanti altri prodotti di uso quotidiano.........


Cari lettori oggi vi parlerò della paraffina un derivato del petrolio, che viene ampiamente usato in cosmetica e non solo......Ne fanno largo uso perchè e a molto basso costo.



La paraffina non è altro che una miscela di idrocarburi solidi, di prevalenza alcalini e viene ricavata dal petrolio!

Si presenta come una massa cerosa bianca, insolubile in acqua o in acidi.
Usata principalmente per produrre candele, lubrificanti, isolanti elettrici, e nella patinatura della carta.

Grazie al suo basso costo di produzione ha avuto un bum nel utilizzo per produrre cosmetici e sopratutto ampiamente usata nella fabbricazione di creme per neonati e bambini. Si dice (sopratutto di ne fa uso per produrre) che e usata solo perchè è anallergica e quindi molto indicata per pelli delicate (ma fatemi il piacere!) Io direi che non solo e anallergica ma anche molto poco costosa, cosi fabbricano a basso costo e poi vendono il prodotto a peso d'oro! E noi spalmiamo petrolio (anche se in forma molto raffinata e sbiancata) sui nostri figli e su noi stessi.

Dicono anche che non è pericolosa per la salute, almeno non quella raffinata (petrolato bianco) che poi sarebbe quella che usano in cosmetica e farmacologia, sarà.......
Mentre la pericolosa perche può contenere sostanze cancerogene e quella non raffinata di colore giallo, marrano, ambrato che usano per produrre candele e nella produzione industriale. Quindi a detta sempre di chi la utilizza nei propri prodotti (o chi fa studi pagato dalle case cosmetiche) la paraffina che troviamo negli shampoo, saponi, creme, e altri cosmetici, non che anche in alcuni farmaci come pomate e creme varie, e assolutamente sicura per quello che riguarda la salute. " Ma io mi sono sempre domandata, ma non è che lo dicono perche la usano per produrre i loro prodotti????" Mistero della cosmetica/farmaceutica O.o 

Accertato che non e "pericolosa" cerchiamo allora di capire perchè evitarla.
Sulla pelle tende a portare punti neri e brufoli, tappando i pori che non respirando producono punti neri e impurità varie e accelera l'invecchiamento della pelle stessa.
Viene utilizzata per le sue proprietà emollienti, almeno chi la utilizza si giustifica cosi......La troviamo spesso in creme, rossetti, proprio per fornire uno strato di"protezione" alla pelle, la usano nei prodotti per capelli per lo stesso motivo, strato di "protezione" su i capelli.
Quanto utilizzata sulla cute, pelle,capelli, forma un film lipidico, che a detta di chi produce i prodotti, serve per combattere la perdita di acqua, contrasta la secchezza cutanea il prurito e la desquamazione per via della sua natura oleosa.
Peccato però che tali prodotti pieni di paraffina impediscano per gli stessi motivi (film lipidico)un adeguata traspirazione di pelle e capelli, favorendo cosi i punti neri e impurità per quanto riguarda la pelle, e favorendo la disidratazione e distruzione conseguente sui capelli.

Il mio parere sulla paraffina.

Io credo che la paraffina non sia il male assoluto, ma allo stesso tempo non credo neanche a chi dice che e sicura per niente cancerogena, sono molto ignorante in materia, ma da ignorante non voglio rischiare che il largo uso di un derivato dal petrolio che oggi classificano come sicuro (anche l'eternit 30 - 40 anni fa era ritenuto sicuro) e che magari tra qualche anno verrà riconosciuto come pericoloso, venga ripetutamente messo a contatto con la mia pelle.

Visto e considerato che oggi c'è ampia scelta di prodotti privi di paraffina preferisco utilizzare questi. la paraffina la utilizzo solo e soltanto se mi serve un farmaco indispensabile che purtroppo la contiene, ecco questo e l'unico utilizzo dove tollero la paraffina, considerato che un farmaco verrà a contatto con la mia pelle per un periodo più tosto breve.

Gente non spalmiamo paraffina (petrolio) sul corpo dei nostri bimbi, ci sono tanti oli e creme naturali che abbiamo una vasta scelta! usiamo le creme piene di paraffina solo se non c'è altro rimedio, facciamolo non solo per i nostri figli ma anche per l'ambiente che la paraffina va ad inquinare!! Teniamo pulito il mondo e allo stesso tempo pensiamo alla nostra salute e a quella dei nostri cari, bandendo li dove è possibile LA PARAFFINA! Dalla nostra vita.

Se vogliamo capelli sani e lunghi allora evitiamo anche di utilizzare prodotti che la contengano, e scegliamo prodotti che ne sono privi, i capelli ci ringrazieranno.

Mi farebbe molto piacere conoscere il vostro parere sulla paraffina e i prodotti che la contengono.






giovedì 23 giugno 2016

Deep Conditioning Condizionamento profond


Un Metodo Molto Efficace per Avere capelli di seta e usare un condizionamento Che vada in profondità.
Su un blog inglese si Parlava di usare balsamo o maschera in modo Che grazie al Calore riuscisse ad Entrare in profondita cosi da rendere morbidissimi e nutriti I nostri capelli, Ho fatto una prova e il RISULTATO e Stato ottimo! 

Ma veniamo al dunque: usare un balsamo dal'inci VERDISSIMO, io uso il balsamo Biofficina Toscana Che Oltre ad Avere un inci VERDISSIMO e anche Molto Ricco, MENTRE sconsiglio balsami tipo slpen'dor perchè Sono Molto Leggeri e poco nutrienti.

Lavare i capelli come Nostro solito, sciacquare bene e poi applicare Una Porzione Molto abbondante di balsamo, meglio se partiamo Dalle orecchie in giù, Portare i capelli Su e avvolgere Tutta la testa Nella Pellicola, avvolgere sopra o Una asciugamano o meglio Ancora un Capellino di Lana, Più caldo e e meglio é, Volendo POSSIAMO riscaldare il tutto usando un phon, lasciare in posa Massimo 30 minuti, di Più sarebbe inutile, infatti il ​​massimo beneficio di questo  Trattamento si ottiene in 30 minuti ne un Minuto in più ne un minuto in meno.
Dopo di Che risciacquate il tutto, fate un risciacquo Molto accurato e Abbastanza Lungo, meglio sciacquare via il balsamo molto accuratamente più lungo e il risciacquo più morbidi e puliti resteranno i capelli. Il RISULTATO Saranno capelli setosi per parecchi giorni.

PS su ALCUNE ragazze l'eccesso di Balsamo ha  Lasciato capelli pesanti Che Si Sono sporcati Più in fretta, nel Caso vi succedesse la STESSA cosa, Niente paura Aspettate 1 o 2 giorni e poi procedette a un lavaggio Molto delicato.
Per chi usa shampoo tradizionale procedere in questo modo: Un dito di shampoo e 2 dita di acqua mezzo cucchiaino di miele mescolate il tutto e procedete al lavaggio, sciacquate e evitate di Mettere balsamo, maschere o leave in
Per chi usa Lavaggi alternativi procedere in questo modo: 3 tuorli 1 cucchiaio di aceto di mele mescolare il tutto e procedere al lavaggio Nessun tempo di posa, anche qui vale la Regola niente balsamo, maschere o leave in, il lavaggio con l'uovo puo Essere sostituito con erbe o ghassoul unica Regola posa breve, niente balsamo, maschere o leave in.




martedì 21 giugno 2016

Vuoi capelli morbidi e luminosi

Ecco a voi le mie ricette per maschere/imppachi. Pre e post lavaggio, per capelli sempre belli!


Cari lettori oggi è ufficialmente arrivata l'estate! E mi pare giusto parlare di maschere pre e post lavaggio, adatte al periodo estivo, e sopratutto per curare i capelli al mare, ma anche adatte a coccolarli in questi mesi di sole bollente.

 Maschera/impacco pre lavaggio

1 cucchiaino di olio di oliva extra vergine
2 cucchiaini di yogurt bianco
1 cucchiaino olio di semi di lino
1 cucchiaino olio di cocco o olio di jojoba
1 cucchiaino succo di limone
1 tuorlo
1 cucchiaio di miele
l'acqua di un cocco
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere

Mischiare tutti gli ingredienti, dare una frullata o un colpo di minipimer. Bagnare i capelli tamponarli e applicare la maschera sui capelli umidi, posa di 1 ora lavare i capelli come vostro solito


 Maschera/impacco pre lavaggio

2 cucchiai di miele
mezzo vasetto di yogurt bianco
mezza banana
mezza pesca bianca
mezzo cucchiaino di inulina, in alternativa 1 cucchiaino di zucchero bianco raffinato
1 uovo intero (facoltativo)
1 cucchiaio di gel di aloe

Frullare il tutto in modo che non restino pezzettini di banana o di pesca. Bagnare i capelli tamponare applicare la maschera, posa di 2 ore o più.
Lavate come vostro solito

Maschera/impacco pre lavaggio

2 cucchiai di maionese, possibilmente senza sale
mezzo cucchiaino di cheratina, in alternativa fitocheratina o proteine del grano o seta
2 cucchiai di gel di aloe
mezzo cucchiaino glicerina
2 cucchiai di balsamo bio

Frullare il tutto. Bagnare i capelli tamponare applicare la maschera, posa di 40 minuti massimo 1 ora
Lavate come vostro solito

 Maschera/impacco post lavaggio

1 cucchiaio gel di aloe
1 cucchiaio miele
1 cucchiaino inulina sciolto in poca acqua calda
5 gocce olio essenziale di lavanda
5 gocce olio essenziale di rosmarino

Frullate tutti gli ingredienti.
Lavate i capelli come vostro solito. Applicate la maschera sui capelli bagnati e tamponati, posa di 1 ora. Sciacquate via con sola acqua, a vostra scelta l'uso del balsamo, ultimo risciacquo acido e leave in.

 Maschera/impacco post lavaggio

2 cucchiai di balsamo bio
1 cucchiaio gel di semi di lino
1 cucchiaino di miele
mezzo cucchiaino pantenolo
1 tuorlo
Frullate tutto, e applicate questa maschera sui capelli bagnati, posa da 1 a 3 ore.
sciacquate via con semplice acqua. A vostra scelta l'ultimo risciacquo acido

 Maschera/impacco post lavaggio

1 cucchiaio miele
1 cucchiaio gel di semi di lino
1 cucchiaio gel di aloe
1 cucchiaio mucillagini di malva
1 cucchiaio di balsamo (facoltativo)
mescolare tutti gli ingredienti e applicare la maschera cosi ottenuta sui capelli bagnati. Posa di 2/4 ore, sciacquare via con semplice acqua.

Queste sono alcune delle mie ricette per l'estate.
Se le provate fatemi sapere se vi sono piaciute e sopratutto se sono piaciute ai vostri capelli!


lunedì 20 giugno 2016

kapoor kachli una nota di profumo per capelli più sani

Cari lettori oggi voglio parlarvi di questa pianta ayurvedica, molto profumata e ricca di proprietà benefiche.



Il  KAPOOR KACHLI E Sicuramente la polvere Indiana Più profumata!  
Ottimo per dare Un buon profumo Ai nostri impacchi erbosi, ma non solo, il Kapoor non ê Semplicemente Una pianta profumata, Sono lodevoli le sue Proprietà condizionanti quando aggiunta ai mix lavanti. 
Ha Proprietà antisettiche per il cuoio capelluto, stimola la Crescita dei capelli e dona luminosità. Contribuisce a dare spessore al fusto del capello.  

quindi con il Kapoor kachli, avremo Capelli Forti, profumati, per una  sana e più veloce Crescita. Dona Luminosità ed ha Un buon Potere condizionante!

Quindi E Sicuramente un erba Che non DEVE mai mancare Nei Nostri mix erbosi.
Io ho Avuto la fortuna di provarne  diverse marche, e Quello della hesh  mi è piaciuto Di Più, si Presenta Come una Polverina finissima, giallino di Colore, con un profumo inebriante.

Tra le Polveri e Tra Quelle un po Più costosa, ma ne Basta un cucchiaino, per profumare tantissimo, 50 grammi Durano Minimo 6 mesi, Dipende da Quante Volte al mese Fate impacchi erbosi.

Come usarlo. Abbianato ad altre erbe,come shikakai, aritha e sidr per lavare, il kapoor da un tocco di profumo in più, in oltre grazie alle sue proprietà aiuta a prevenire la caduta e rinforza i fusti del capello.
potete usarlo anche da solo, ma in questo caso vi serviranno dai 50 ai 100 grammi di kapoor kachli, in base alla vostra lunghezza e massa dei capelli. Lo si può associare ad altre erbe condizionanti come amla, bhringraj, brahmi, tulsi ecc.. ecc..
Come si prepara: Come con tutte le erbe si prepara una pasta con acqua bollente e polvere, in questo caso polvere di kapoor o mix kapoor ed altre erbe, si lascia riposare/raffreddare per circa 1 ora dopo di che si applica dalle radici alle punte su tutta la chioma. e si lascia 1 ora se mixato con erbe lavanti, da 1 ora a 3 - 6 ore se da solo o mixato con erbe condizionanti.
La mia posa standard e di 3 ore


Alcune marche che vendono ottimo kapoor kachli













domenica 19 giugno 2016

Come proteggere i capelli al mare

Sole, mare voglia di vacanza! Ma i capelli? Ecco come proteggerli.



E l'estate e già qui, con la sua gioia il suo sole e mare! Per chi ama il mare come me l'estate significa sopratutto questo. Mare, ma c'è da ricordare che mare per i capelli significa sopratutto, sale, sabbia, solo bollente. Uguale secchezza, capelli come paglia, rovinati e immancabili doppie punte.


Ma c'è più di un rimedio per evitare tutto questo, e potere godere del mare e avere capelli belli, morbidi, sani e forti, e perchè no. Anche lunghi!
Bastano pochi semplici accorgimenti per proteggere i nostri capelli da sabbia, sale, sole le tre S diaboliche! ^_^ 

Prima di recarsi in spiaggia, bagnate i capelli e oliateli con uno di questi oli/burri, che hanno un leggero fattore di protezione naturale.
Olio di jojoba, olio di cocco, o monoi tiarè, burro di karitè, burro muru muru, olio di avocado.
Dopo ogni bagno in mare se avete bagnato anche i capelli, abbiate cura di sciacquare con acqua dolce, e se serve mettere un altro po di olio o burro.  

 Se vi esponete al sole sopratutto nelle ore più calde, non dimenticate di proteggere la testa con un capellino o una bandana/fulard, non solo proteggerete i capelli, ma eviterete anche spiacevoli mal di testa o colpi di sole, che tante volte possono succedere per colpa del sole bollente.
Se non vi piace coprirvi la testa, abbiate almeno cura di stare anche un po all'ombra (magari solo la testa all'ombra dell'ombrellone mentre il corpo prende la tintarella), troppo sole fa male non solo ai capelli ma anche alla pelle, Non siamo lucertole!!!
Se siete tutti i giorni in spiaggia, avrete bisogno di lavare i capelli tutte le sere, fatelo con lavaggi delicati o alternativi.
Anzi se la sera non dovete uscire potete benissimo, lavare solo con acqua, anche se restano unti dall'olio usato in spiaggia, non importa l'olio farà un impacco costante di 24/48 ore, al mattino bagnate ri oliate anche se sono ancora unti non importa vorrà dire che in spiaggia non dovrete più applicare altro olio.
Se invece non sopportate capelli unti neanche per una sera a casa, allora come lavaggio fate un cowash, o usate farina di ceci, ghassoul, erbe indiane molto liquide da tenere massimo 10 minuti in posa.

Almeno una volta ogni 10 giorni fate un bell'impacco idratante con gel di aloe, gel di semi di lino, miele e inulina, da fare sui capelli appena lavati e ancora umidi, va risciacquato con semplice acqua.

Ecco con pochi e mirati accorgimenti, potrete arrivare a Settembre con capelli morbidi e sani, addio capelli di paglia dopo un estate di mare. Usate solo oli vegetali puri, lasciate perdere le creme o il balsamo, questi non proteggono dai danni di sabbia e sale, possono al massimo evitare che il sole secchi troppo la superficie del capello, ma non faranno mai da barriera all'acqua salata e tanto meno eviteranno che i granelli di sabbia scortichino i fusti.

Questi sono i miei rimedi per curare i capelli anche in spiaggia, faccio cosi da 5 estati e mi sono sempre trovata bene :) 

Voi come siete soliti proteggere i capelli al mare?
Lasciatemi un vostro parere, come sempre sarà molto gradito.


venerdì 17 giugno 2016

Capelli idratati e sani l'acqua.....

La nostra alleata dall'interno!


L'alleata più preziosa per i nostri capelli è un alleata che agisce internamente nel nostro corpo.
Sto parlando dell'acqua, la sostanza più semplice e pure tanto indispensabile per la vita stessa.

L'acqua è essenziale per il corpo umano, bere fa bene a tutto l'organismo e non di meno alla pelle e ai capelli. Se beviamo poco. il corpo darà precedenza alle zone più importanti, lasciando per ultimo i capelli, quindi bere poco e tra le cause che possono dare capelli e pelle secca.

Il corpo umano e composta dalla maggior parte di acqua, l'acqua aiuta ad eliminare le tossine, aiuta a mantenere la perfetta umidità delle mucose degli occhi, naso e anche gola.
La carenza di acqua può causare disidratazione uno stato che non permette il perfetto funzionamento del corpo.
In somma bere fa bene! Non per niente se siamo affetti da raffreddore, influenza, problemi intestinali, il medico ci consiglia sempre di bere molto, che sia semplice acqua o infusi, tisane, il reintegro dei liquidi persi aiuta l'organismo a riprendersi più in fretta.

Assumere la giusta quantità di acqua ogni giorno, fa funzionare bene il corpo, che non andando in riserva può permettersi di dare la giusta acqua non solo li dove è indispensabile, ma anche li dove può farne a meno in caso di carenza, mi riferisco a pelle e capelli.
Se beviamo tanta acqua il nostro corpo ne avrà a disposizione abbastanza da dissetare anche i capelli idratandoli dal loro interno.

La giusta quantità dovrebbe essere 2 litri 2 e mezzo al giorno, dose che può variare in base a numerosi fattori, lo stato di salute, l'attività fisica, il luogo in cui si vive.

Non solo acqua, ma come ho già detto anche infusi e tisane possono essere inclusi nella quantità giornaliera, a questi si aggiungono succhi di frutta freschi spremuti o centrifugati al momento, frullati. Assolutamente da non considerare le bibite gassate come quota di liquidi giornaliera.
Le bibite gassate e/o alcoliche hanno l'effetto contrario, il corpo ha bisogno di più acqua per eliminare i loro effetti.
Anche frutta e verdura freschi sono ricchi di acqua, vitamine e sali minerali, basti pensare a quanto e dissetante e rinfrescante una bella fetta d'anguria in estate.

L'acqua aiuta a perdere peso, alleata contro la ritensione idrica, cellulite, stimola il metabolismo, aiuta chi pratica attività fisica/sportiva, previene il mal di testa, aiuta la concentrazione, aiuta la digestione, rinforza il sistema immunitario, pelle e capelli idratati e più belli e sani.

Tutto questo grazie al fatto che un corpo che riceve la giusta quantità di liquidi (acqua, succhi, tisane ecc..), funziona al meglio e da il meglio.

Prendiamo la buona abitudine di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e vedremo rinascere i nostri capelli, cosi non solo li aiuteremo coccolandoli e curandoli esternamente con prodotti bio, erbe e oli, ma li cureremo e coccoleremo anche internamente dandogli da bere.
Mi piace molto pensare che come si annaffiano le radici delle piante per farle crescere forti e rigogliose, cosi io bevendo tanto innaffio dall'interno i bulbi dei miei capelli, facendoli crescere sani e forti.


Certi giorni non è facile bere tanto, io non sono il tipo che beve molto, e come me credo tante/i, il mio segreto per riuscire ad assumere la mia giusta quantità di liquidi giornalieri e questa:
Ho un bicchiere (per chi e fuori casa munirsi di una bottiglina da mezzo litro) da 300 ml bello grande, ogni mattina appena sveglia lo riempio e bevo il primo bicchiere, dopo un po ne bevo un altro, all'inizio tenevo il conto per arrivare almeno a 6/8 bicchieri al giorno, dopo il primo mese mese e mezzo, e diventato più facile e anzi lo stimolo della sete e diventato più evidente e certi giorni bevo anche di più di 2 litri al giorno senza accorgermene.


giovedì 16 giugno 2016

Top 5 shampoo bio

3° parte liste utili per iniziare bene shampoo 100% bio i top 5


Ciao cari lettori, eccoci giunti alla terza parte sugli shampoo.
Per voi una lista dei 5 shampoo 100% eco bio, che a mio parere sono tra i migliori in circolazione, da provare almeno una volta.

Biofficina toscana shampoo concentrato delicato
Questo è uno dei diversi shampoo biofficina toscana, ho scelto questo in particolare perchè essendo delicato si adatta un po ad ogni tipo di capelli.

i suoi estratti di Salvia, Timo, Ortica e Malva rendono questo shampoo molto piacevole per cute e capelli, e uno shampoo molto denso e concentrato, quindi va sempre diluito con acqua o con un idrolato, l'ideale? Idrolato di rosmarino.

Non tutti si sono trovati bene con questo o con uno degli altri shampoo biofficina toscana. Ma come dico sempre,ogni capello è a se. Quello che piace ai miei capelli può non piacere ai vostri o viceversa, il segreto e sperimentare fino a che non si trovano i prodotti più adatti a noi.


Khadì shampoo al amla
Un più che ottimo shampoo e questo all'amla 
della khadì che insieme a quello all'hibiscus sempre della stessa linea khadì, sono tra i miei shampoo preferiti, delicato, rinforzante, dona ai capelli morbidezza e forza.
Ricco di molte altre erbe oltre all'amla contiene, aloe vera, tulsi, brahmi,bhringaraj, shikakai, aritha, neem.

Anche questo shampoo va diluito per avere una resa migliore, anche per lui consiglio la diluizione con un idrolato a vostro piacere.


 Un altro shampoo che sto amando è Alverde shampoo riparatore all'avocado 
Uno shampoo non facilmente reperibile anche on line, e uno shampoo molto usato in Germania infatti e distribuito dalla catena DM una specie di acqua e sapone tedesco.
Di questa linea fanno parte diversi shampoo tutti naturali 100% puri, se riuscite a trovarlo, provatelo non ve ne pentirete! Anzi se vi capita di andare in Germania fate scorta dei prodotti a marchio Alverde.



Maternatura shampoo enothera
Il migliore shampoo di questa linea, molto delicato, con estratto di Enotera, aloe vera, fiordaliso, finocchio, lavanda e altea
Anche questo shampoo da il massimo di se se diluito.
Alcuni hanno riscontrato secchezza con l'uso di questo shampoo, io consiglio sempre di fare una prova, li dove notate secchezza, capelli ispidi, provate prima a diluire e dopare con poco olio e miele, se ancora non va per i vostri capelli, provate un altro prodotto.



Tea natura shampoo all'argilla ghassoul
Buonissimo shampoo e non solo e anche adatto per la doccia, infatti e lo shampoo doccia tea natura al ghassoul.
Tutte le qualità del ghassoul e tutta la pratica comodità di uno shampoo già pronto all'uso, con aggiunta di diversi oli essenziali.
Sicuramente uno shampoo da provare, sopratutto per chi ama il ghassoul, ma ha poco tempo per preparare la pappetta con la polvere, ecco questo shampoo può fare a caso vostro.


Questi sono 5 shampoo top eco bio. Certo c'è ne sono tanti altri, ma io ho voluto parlarvi di quelli che negli anni ho provato personalmente e di quelli che usano mie amiche, quindi prodotti che conosco "dal vivo" se cosi si può dire.

Non precludo che in futuro proverò o sentirò parlare bene di nuovi shampoo, e chi sa farò una quarta parte di questa lista.  Ma per ora questi sono i miei top 5.

Come vi avevo già accennato nell'articolo precedente, questi shampoo sono per lo più reperibili on line e hanno un costo medio alto, si parte dai 7 euro dello shampoo tea natura e si arriva ai 10 - 11 euro dello shampoo khadì. Sono 100% eco bio, ricchi di attivi naturali.
Possono piacere come possono non piacere ai nostri capelli, proprio perchè formulati senza tensioattivi agressivi e senza sles e sls.
Possono sembrare poco lavanti e in alcuni casi e cosi, ma appunto sono prodotti da usare quando si è già disintossicati dai siliconi, petrolati, sls e sles.
Prima di dire questo shampoo e troppo delicato, poco lavante, non fa per me, provate prima a diluirlo, o a doparlo con poco olio e miele, e solo dopo avere fatto varie prove provate un diverso prodotto.

E voi care/i amici/che, quale shampoo usate? avete provato qualcuno di questi, come vi siete trovate?

mercoledì 15 giugno 2016

I lunghi capelli di Berenice. Capelli lunghi nella storia del mondo 1 parte

Cari lettori da oggi prende il via una nuova rubrica, dedicata ai capelli lunghi nella storia, passando tra miti, leggende e realtà un viaggio nella storia del mondo e dei capelli.


Il mito narra che la regina Berenice II d'Egitto, moglie di Tolomeo III.
Avesse una lunga chioma invidiata e ammirata da tutti quelli che la conoscevano, i lunghi capelli erano il suo orgoglio e la cosa più cara che aveva.

Successe che suo marito Tolomeo III dopo le nozze mosse guerra all'Asia e data la pericolosità della missione, Berenice in ansia per la sorte che sarebbe aspettata all'amato sposo, fece voto di tagliarsi i lunghi capelli e farne dono alla dea Afrodite, se questa avesse protetto il marito e che lo avvesse ricondotto a casa da Berenice sano e salvo e vittorioso.
Tolomeo torno vincitore e lo stesso giorno Berenice taglio la sua lunga treccia e ne fece dono alla dea, tenendo fede al suo voto, portò la treccia nel tempio della dea Afrodite e la depose sull'altare.

Ma il giorno dopo la treccia non c'era più, ci fu un gran vociare sul possibile responsabile della sparizione, alcuni dissero che fossero stati i sacerdoti del tempio di Serapis scandalizzati dal fatto che la regina avesse fatto un offerta a una divinità greca. Berenice si senti profondamente oltraggiata dall'accaduto, suo marito Tolomeo III preso da una folle rabbia per il dolore che era stato causato alla sua sposa, fece chiudere le porte della città, e la fece setacciare  in ogni angolo, ma senza alcun risultato.

A questo punto entrò in scena il saggio ed ammirato Conone di Samo, matematico, astrologo e grande saggio. Che per rimettere pace nel regno ed evitare che i sacerdoti facessero una brutta fine, ma anche per consolare l'amata regina, disse a tutti che l'offerta era stata cosi gradita alla dea che aveva deciso di elevare al cielo la treccia e fissarla nel firmamento in modo che tutti avessero potuto ammirarla per molti secoli. Come prova di tale fatto indico tre stelle che d'allora presero nome di chioma di Berenice. Ancora oggi possiamo ammirare nel firmamento la magnifica chioma che la dolce regina donò alla dea.


lunedì 13 giugno 2016

Burro muru muru un'alternativa all'olio di cocco.......

........Se l'olio di cocco non fa per te, allora prova il burro muru muru simile al cocco ma piace di più...

Ciao cari lettori. Avete mai sentito parlare del burro muru muru?
Molto simile per struttura e composizione all'olio di cocco, ma con il particolare che piace e funge bene anche su i capelli che non amano l'olio di cocco.

fonte foto le erbe di janas


Il burro muru muru ha un alto contenuto di vitamina A. Inoltre a un alto livello di acido laurico, che lo rende molto simile all'olio di cocco.

Contiene anche acido miristico, usato sia puro sui capelli o in aggiunta a balsamo, maschere, home made, ottimo per creme viso, aiuta ad idratare la pelle migliorandone l'elasticità!

Essendo molto simile all'olio di cocco, può essere usato in piccole dosi anche sui capelli asciutti (questo può variare da persona a persona).

Approfondiamo:Il burro murumuru e derivato dai semi spremuti a freddo della pianta chiamata murumuru astrocaryum. Questo albero cresce sopratutto in Brasile, e nella foresta amazzonica.

I semi di un bel rosso arancio, vengono raccolti e trattata per ottenere il prezioso burro muru muru, che trova il suo massimo impiego nel settore della bellezza di pelle e capelli.

 Meglio scegliere un burro grezzo, infatti più e grezzo più e puro e ricco di proprietà benefiche per i capelli, ha un leggero filtro solare naturale che lo fa entrare di diritto nel gruppo di oli e burri più adatti per proteggere i capelli da mare, sole, sale e sabbia.

Abbastanza duro di composizione non si scioglie molto facilmente, un po più compatto del burro di karitè, ma questo e un'altra nota a suo vantaggio.
Più e duro più e ricco di proprietà benefiche, perchè la sua durezza e sinonimo di grezzo.

Il colore e ambrato molto lieve, il suo odore a seconda della marca che lo produce, può essere leggero simile a nocciole o inodore. Ci sono diverse marche che vendono questo burro, alcune equo solidale, e bene se trovate un burro che viene importato in modo equo solidale scegliete lui, non solo sarà più grezzo ma aiuterete le comunità locali (di solito donne) che lo producono.

fonte foto shea butter cottage

INCI NAME Astrocaryum murumuru seed butter
COMPOSIZIONE PRINCIPALE ACIDI GRASSI:
Acido Laurico 32 - 58%
Acido Miristico 19 - 33%
Acido Palmitico 5 - 15%
Acido Oleico 11 - 25%
Acido Linoleico 1 - 6%



Come si usa sui capelli

Come per ogni burro o olio l'uso del muru muru sui capelli trova ampio impiego.
Può essere aggiunto ad impacchi nutrienti, si può fare un semplice ma efficace bagno d'olio, semplicemente sciogliendo il muru muru a bagnomaria, usato come leave in post lavaggio, o come maschera pre lavaggio, aggiunto al balsamo per renderlo più nutriente, e non dimentichiamoci del suo uso come protettore sulla spiaggia o in piscina.

Sulla pelle

Grande amico della pelle, la rende morbida nutrita e idratata ridonandole elasticità.
Anche per la pelle lo si può usare tal quale sulla pelle umida dopo la doccia, o aggiunto a una crema, corpo, viso, mani per arricchirle e renderle più funzionali e perchè no, aggiungere un tocco anti aging alla nostra crema idratante!

Dove comprare il burro muru muru

Io lo comprato su Sheabutter Cottage, perchè volevo un burro grezzo da commercio equo solidale, senza rinunciare alla qualità e alla sicurezza dei controlli, anche sanitari.
Un altro ottimo burro muru muru e quello a marchio Erbe di Janas
Ma lo si trova anche su shop che vendono materie prime come Camelis
Aroma Zone , ma di solito tendo a scartare questi shop di materie prime, perchè tendono a vendere burro raffinato e io preferisco quello grezzo più ricco.
Altro marchio che vende muru muru e AKAMUTI , ma sinceramente non ho mai provato nessuno dei loro prodotti quindi non mi pronuncio sulla qualità.

Fatemi sapere se avete già provato questo burro, e come vi siete trovate/i.
Se avete domande, lasciate un commento sarò lieta di rispondere.



venerdì 10 giugno 2016

I migliori shampoo bio da supermercato

2° Parte Liste utili per iniziare bene, Shampoo bio 100%

Cari lettori ecco la seconda parte dedicata agli shampoo commerciali. Questa volta 100% eco bio.

Voglio iniziare subito con quelli facilmente reperibili nei negozi fisici e supermercati.

FONTE FOTO E-COOP
Iniziamo con la linea vivi verde coop, uno shampoo eco bio molto valido e a un prezzo conveniente, formulato con tensiattivi di origine vegetale. Contiene estrati di lino, avena e aloe vera, un buon prodotto, unica pecca e reperibile solo alla coop, se avete un supermercato coop nelle vicinanze provate questo shampoo, ma anche tutta la linea vivi verde coop, tutti i suoi prodotti sono molto validi.


FONTE FOTO ESSELUNGA


Shampoo esselunga linea gabbiano, anche questo è uno shampoo eco bio 100% molto conveniente e funzionale.
Unica pecca anche per lui è che si trova solo nei supermercati esselunga (o 
perlomeno non li ho mai visti in altri negozi), formulato con tensioattivi di origine vegetale, a base di tiglio e germe di grano.


FONTE FOTO LAVERA
Un altro valido prodotto sono gli shampoo della linea lavera, anche loro facilmente reperibili nei negozi fisici.
Lavera offre una vasta gamma di shampoo, basta trovare quello più adatto alle nostre esigenze, io vi parlerò di quello alla mela il motivo è perchè ha un inci molto minimal ma funzionale, lascia capelli lucidi e morbidi Ingredients (INCI): Water (Aqua), Sodium Coco-Sulfate, Lauryl Glucoside, Betaine Maris Sal,Pyrus malus (mela) Fruit Extract*, Disodium Cocoyl Glutamate, Sodium Cocoyl Glutamate, PCA Glyceryl Oleate, Alcool*, Sodium Phytate, Fragrance (Parfum)**, Limonene**
* ingredients from certified organic agriculture, **natural essential oils

FONTE FOTO E- CONAD
 Un altra linea eco bio degna di nota è di sicuro la naturaline del conad
Anche in questo caso troviamo una linea di prodotti molto valida e ad un prezzo conveniente, in questa linea ci sono 3 shampoo tutti e tre molto buoni. 
Anche in questo caso l'unica pecca è che si trovano solo nei supermercati conad e non in tutti, ad esempio da me in un conad molto piccolo questa linea di prodotti non e presente, se avete la fortuna di trovare questa linea di prodotti provate anche i bagno schiuma, creme, balsamo ecc...


FONTE FOTO OMIALAB



Omialab ci offre una linea di shampoo ecobiologica certificata da icea eco bio cosmesi. Shampoo ai semi di lino, macadamia e aloe, formulati con tensioattivi di origine vegetale, questi shampoo sono reperibili in molti supermercati e bio profumerie quindi facilmente reperibili



FONTE FOTO shop.naturasi



Shampoo eco si forse poco conosciuto ma un validissimo shampoo bio molto minimal e funzionale, facilmente reperibile nei natura si, il suo prezzo può sembrare elevato ma bisogna tenere conto che si tratta di un flacone da 500 ml mezzo litro di shampoo a 7 - 8 euro non è affatto caro, e poi vi confesso che e stato il mio primo shampoo bio! ^_^ 


FONTE FOTO shop.naturasi

Un altro ottimo shampoo eco bio e questo della linea ecor , anche lui reperibile in tutti i natura si.

Anche per questo shampoo il prezzo si aggira sui 7 - 8 euro per 400 ml di prodotto, da provare sicuramente.






Questi sono alcuni dei migliori shampoo eco bio che si trovano facilmente nei negozi fisici.
Il prossimo articolo della rubrica Liste utili per iniziare bene toccherà ai top degli shampoo eco bio 100%  quelli reperibili sopratutto on line e che vanno su una fascia di prezzo alta, ma che sono tra i più delicati e ottimi sotto ogni aspetto, curati nel'inci e nella funzionalità.

Quindi vi do l'appuntamento al prossimo articolo sugli shampoo mi raccomando non perdetelo! 




giovedì 9 giugno 2016

Bagno d'olio per la bellezza dei capelli, detto anche metodo di champi

✎ ✐ ❀ Il metodo di champi Cosi viene chiamato in India il bagno d'olio ❀✎ ✐ 


Ciao cari lettori oggi l'argomento di cui parleremo è il bagno d'olio per i capelli.
Che arriva a noi dall'India, il cosi detto champi, cioè un massaggio del cuoio capelluto fatto con olio che oltre ad essere molto rilassante, stimola la crescita e nascita/rinascita dei capelli.


I benefici di questo trattamento sono molti.

  • Corregge e previene la perdita dei capelli, rafforzando le radici.
  •  I capelli crescono morbidi e lucenti.
  • Auto-massaggio alla testa durante la notte aiuta a liberarsi dallo stress della giornata e fornisce un piacevole sonno


Il Champi (attrito, sfregamento....),èuna tecnica antica dell'India, praticato in origine dalle donne durante la loro routine di bellezza.
Poi successivamente, da parrucchieri e barbieri, per stimolare il cuoio capelluto e mantenere cosi i capelli forti e sani. L'applicazione dell bagno d'olio mediante questo massaggio aiuta il sistema nervoso e l'energia, inducendo tranquillità e stimolando un elevato stato di attenzione e concentrazione, che aumenta la capacità di memoria e la vigilanza.
Questo però accade se estendiamo il benefico massaggio non solo al cuoio capelluto ma anche alla parte superiore della schiena. Ma per fare questo ci servirà l'aiuto di una persona minimamente esperta nei massaggi, mentre per il bagno d'olio solo sul cuoio capelluto possiamo fare anche da soli.

La seduta di massaggio champi si concentra sulla parte superiore del corpo, braccia, collo, cuoio capelluto, testa e viso, fatto con olio di sesamo, cocco, camelia japonica o olio arricchito di erbe.
Va a lavorare su i tre principali chakra superiori dona un relax meraviglioso e utile anche contro il mal di testa.

Ora concentriamoci sulla parte riguardante i capelli.


Il bagno d'olio va fatto con un olio vegetale massimo 1 o 2 volte al mese, molto dipende dallo stato di salute dei vostri capelli.
Fin da bambine le donne dell'india imparano la tecnica del champi che tramandano da generazione a generazione, ognuna ha la sua particolare tecnica di massaggiare.
Il segreto del beneficio del bagno d'olio sta nel massaggio! E inutile applicare litri di olio sui capelli se poi non si fa un bel massaggio, che attenzione deve durare almeno 15/20 minuti, solo cosi si otterranno i benefici del Champi, che in india quando e fatto non solo per i capelli, ma anche per stimolare e rilassare la mente, dura 60 minuti e più.

Per iniziare bene

La prima cosa da fare e scegliere un olio per la bagnatura dei capelli, L'olio e molto importante quindi bisogna sceglierlo bene. E' possibile utilizzare tutti gli oli vegetali, ma e logico che se utilizziamo un olio che già è ottimo per i capelli, avremo maggiori benefici facendo il Champi.

Lista oli più adatti

Sesamo
Cocco
Amla
Bhringraj
Camelia japonica
Ricino e ricino nero
Avocado
Oliva extra vergine
Argan
Sapote
Questi sono più indicati, ma potete usare benissimo il vostro preferito, pur chè sia un olio vegetale e sia puro al 100%

Dopo avere scelto l'olio, si procede, meglio fare il trattamento sui capelli preferibilmente sporchi, si applica l'olio lentamente con la punta delle dita e si inizia a massaggiare con delicatezza tutta la cute poi piano piano si bagnano i restanti capelli delle lunghezze e si continua a massaggiare dolcemente, la quantità di olio varia da persona a persona, piano piano capirete quale e la quantità giusta per voi.

La posa va da minimo 2 ore ad un massimo di 24 ore, lavare via come vostro solito (sono ammesse anche 2 passate di shampoo per lavare via l'olio) Questo trattamento puo essere fatto a capelli asciutti se lo fate solo 1 volta al mese (indicato sopratutto per capelli sani), mentre se lo fate più spesso 2 o 3 volte (se si hanno capelli molto rovinati, sciupati), allora e meglio bagnare i capelli prima dell'applicazione dell'olio. Questo trattamento e l'ideale per il Rapunzel crono programma, e va nella fase di nutrizione.

Vi lascio il link di un video dove si vede come fare il bagno d'olio Champi


FONTI IL WEB




mercoledì 8 giugno 2016

La cura dei capelli nel mondo Parte 4: i segreti delle donne dell'India

Parte 4: i segreti delle donne del'India


Dal India i segreti di bellezza, erbe ayurvediche per la cura di pelle e capelli


Ed eccoci in India, dove ogni donna povera o ricca che sia possiede capelli lunghi e bellissimi. Scopriamo quali sono i loro segreti di bellezza.

Olio di cocco
Olio di amla
Erbe ayurvediche 
Hennè 

Fin da piccole le donne indiane domano i loro capelli spessi e folti con l'olio di cocco.
Questo olio è composto da acidi grassi a catena media i quali sono facilmente digeribili e le cui membrane cellulari sono facilmente incrociabili, questo fa in modo che vengano immediatamente convertiti in energia dal fegato e non vengono immagazzinati sotto forma di grasso, questo rende l'olio di cocco un prezioso alleato per tutto il corpo non solo in India l'ho usano nella dieta alimentare ma anche come alleato di bellezza,  i suoi effetti benefici sui capelli sono innumerevoli. Le donne dell'India ne fanno uso da sempre lo utilizzano come balsamo pre-lavaggio. Basta massaggiare l'olio di cocco sui capelli asciutti e lasciare in posa per minimo un'ora o più. Si può anche lasciare agire per un'intera notte. Applicato in questo modo l'olio contiene il danneggiamento della superficie del capello da cui derivano  indebolimento e rotture. Se applicato come trattamento pre-lavaggio, una piccola quantità di olio di cocco è in grado di penetrare in profondità nel fusto del capello rendendolo più resistente al lavaggio. Le donne indiane applicano l'olio di cocco ogni giorno, infatti il loro tipo di capelli e il clima in cui vivono fa si che i capelli restino morbidi e disciplinati senza appesantirsi e ungersi troppo, noi occidentali e meglio utilizzarlo come leave in o come impacco pre-lavaggio.
L'olio di amla: una prima importante proprietà dell'olio di amla è quella di rallentare la crescita dei capelli bianchi, donando anche tanta lucentezza alla chioma e rendendo i capelli più morbidi e facile da pettinare, in oltre rende i capelli più forti e resistenti, aiuta a combattere e prevenire la caduta agendo sui bulbi, cosi d'avere capelli forti dalla radice alle punte. Ed è in grado di garantire ai capelli un'idratazione ottimale.Ottimo alleato anche per mantenere la pelle giovane e liscia.
Erbe ayurvediche: L'a medicina indiana fa largo uso di queste erbe, che vengono applicate con enormi benefici anche per i trattamenti di bellezza dei capelli.
Le donne indiane ma anche gli uomini usano lavarsi i capelli con shikakai e aritha a cui uniscono numerose altre erbe ognuna di essa ha specifiche proprietà, anticaduta, stimolante della crescita, antiforfora, seboregolatrice ecc.. ecc.. insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta! Eccone alcune, shikakai aritha per lavare, ricche di saponine sono un detergente tutto naturale, amla, kapoor kachli, maka, bramhi, tulsi, e tante altre ancora.  Ognuna di queste erbe ha speciali proprietà che rendono i capelli forti e sani.
L'hennè: e forse il trattamento di bellezza più ricco di proprietà benefiche, in india usano mischiare hennè ed erbe ayurvediche per la cura dei capelli e del cuoio capelluto. Lenisce, regola il sebo, cura tutti gli stati alterati del cuoio capelluto, ed infine ha doti tingenti, una tintura naturale che non soffoca e non distrugge i capelli, ma anzi li rafforza, le molecole di lawsone si fondono con la cheratina dei capelli, andando ad inspessire, riempire eventuali punti danneggiati, usando l'hennè i capelli diventano giorno dopo giorno più forti e sani.

Questi sono i pochi ed essenziali segreti delle donne dell'India, cose semplici per avere capelli lunghi-lunghissimi e sopratutto sani.
Con questo termina il nostro piccolo viaggio alla scoperta dei segreti di bellezza delle donne nel mondo, spero che sia stato utile e piacevole per voi cari lettori.